Domenica apre i battenti la 47° edizione di Vinitaly, il salone internazionale del vino e dei distillati. Fino al 10 aprile Verona sarà la capitale dell’enologia con presenze istituzionali e un calendario di appuntamenti nazionali e internazionali. Si comincia sabato 6 aprile (ore 11.00, Sala Buvette, Palazzo della Gran Guardia in piazza Bra) con la conferenza stampa della seconda edizione di OperaWine, l’evento internazionale che mette in campo i cento migliori produttori d’Italia selezionati da Wine Spectator. ‘Vinitalywineclub: il vino italiano sfida i nuovi mercati’: è questo il focus al centro del confronto di OperaWine 2013 e di cui discuteranno Ettore Riello, Presidente di Veronafiere, Thomas Matthews, Executive Editor Wine Spectator e Nicolò Incisa della Rocchetta, della Tenuta San Guido Sassicaia. All’evento parteciperà anche un rappresentante di Expo 2015 Spa.
Dalla preview del salone internazionale del vino e dei distillati a Vinitaly che domenica 7 aprile, alle ore 11.00, sarà inaugurato da Antonio Tajani, Vicepresidente della Commissione Europea, Mario Catania, Ministro delle Politiche agricole, alimentari e forestali, Luca Zaia, Presidente della Regione Veneto, Giovanni Miozzi, Presidente della Provincia di Verona, Flavio Tosi, Sindaco di Verona e Ettore Riello, Presidente di Veronafiere.
Tra le presenze della giornata di apertura del 47° Vinitaly anche il Ministro dell’Ambiente Corrado Clini che presenterà i primi risultati del progetto V.I.V.A. Sustainable Wine per la qualità ambientale e l’efficienza eco-sostenibile della filiera vitivinicola, realizzata dal ministero in collaborazione con nove aziende ‘pilota’ (ore 15.00 sala Puccini – Centro Congressi Arena, tra i padiglioni 6 e 7).
Lunedì 8 aprile Paolo De Castro, Presidente della Commissione agricola dell’Unione Europea, inaugurerà Sol&Agrifood, rassegna internazionale dell’agroalimentare di qualità per la promozione dell’eccellenza olivicola e agroalimentare sul mercato nazionale e internazionale (ore 10.00 presso l’Agorà del padiglione C). A seguire il Presidente della Commissione europea illustrerà, in conferenza stampa, la riforma della Pac e le novità sulla vitivinicoltura (ore 10.30, Sala Mascagni – Sala stampa Vinitaly, galleria tra i padiglioni 4 e 5).
Martedì 9 aprile, per l’iniziativa Eataly at Vinitaly, saranno invece Matteo Renzi, Sindaco di Firenze e Flavio Tosi, Sindaco di Verona i protagonisti dell’incontro su “Territori e saperi: esportare l’eccellenza italiana nel mondo” (ore 17.00 Centro congressi Europa – Auditorium Verdi). A sollecitare il dibattito tra i due primi cittadini, Angelo Gaja e Oscar Farinetti, fondatore di Eataly.
Tra gli oltre 4000 espositori, i Nac , Coldiretti e Inea. Il Nucleo Antifrodi Carabinieri è il Reparto Speciale dell’Arma che opera nel contrasto alle frodi comunitarie del comparto e all’agropirateria, ha portato al sequestro di oltre 3.100 tonnellate di mosto e vino dichiarato come Doc/Docg (in realtà mai registrato sui documenti contabili di cantina e quindi destinato alla commercializzazione “in nero”) e alla segnalazione alla rete Interpol dell’illecita commercializzazione all’estero dei “Wine Kit” e di alcune contraffazioni di noti vini nazionali. Nel corso della manifestazione Militari qualificati del Nucleo Antifrodi Carabinieri di Parma saranno presenti per fornire chiarimenti sulle attività del Reparto e per indicare utili consigli ai consumatori e agli operatori del settore sull’azione antifrode.
Coldiretti invece, ha organizzato, per domenica, un convegno con Città del Vino “50 anni di qualità e bellezza nei territori” mentre l’appuntamento con il doppio convegno Inea è per martedì 9 alle 10 e alle 12.
 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)