Ci sarà anche l’Unione Nazionale Consumatori ad Ami Expo, primo salone dell’alimentazione mediterranea che si apre domani a Roma al Palazzo dei Congressi: tre giorni per celebrare il piacere del cibo sano come patrimonio della nostra cultura e per valorizzare la conoscenza dei prodotti tipici e della loro filiera agroalimentare, promuovendo i principi di una corretta educazione alimentare e una migliore consapevolezza del mangiare naturale e salutare. “Dal supermercato alla tavola, non sempre purtroppo la consapevolezza dei consumatori  è soddisfacente, per questo esperienze come quella di Ami Expò sono importanti per incontrare i cittadini e per facilitare il confronto tra gli esperti, i rappresentanti delle istituzioni e delle aziende”, commenta il segretario generale dell’associazione Massimiliano Dona.
“Nei tre giorni della Fiera – afferma Dona – saremo presenti con uno stand in cui i visitatori potranno parlare con i nostri esperti ed usufruire di una consulenza gratuita su tematiche di consumo (telefonia, energia, turismo, garanzie post vendita). Siamo ben lieti di aprire i lavori di Ami Expò partecipando al convegno dal titolo ‘Alimentazione, agroalimentare e tutela: istituzioni, imprese e consumatori a tutela del mercato‘, promosso da Frodialimentari.it. In un momento come questo, infatti, in cui la crisi ha modificato le abitudini a tavola delle famiglie italiane è fondamentale che per risparmiare non venga meno la qualità dei prodotti e la trasparenza  delle offerte per scelte intelligenti sia per la salute che per il portafoglio”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)