Si aggiorna il computo dei lotti di frutti di bosco contaminati da epatite A. Come informa il Ministero della Salute, sono state riscontrate ulteriori positività per presenza di virus dell’epatite A in confezioni di frutti di bosco surgelati a marchio Abetone Frutti di bosco – ditta Danti Giampiero & C, numero lotto: BZ 18913.
“Si invitano tutti i consumatori, eventualmente ancora in possesso dei prodotti specificati, a consegnarli alle autorità sanitarie locali competenti per territorio – informa il Ministero – Si rinnova, inoltre, la raccomandazione di consumare i frutti di bosco surgelati sempre previa cottura, ad esempio, facendoli bollire per almeno 2 minuti”.
Al riguardo, il sito ilfattoalimentare.it informa che la ditta Danti Giampiero ha deciso di applicare sulle confezioni di frutti di bosco surgelati un bollino rosso per invitare gli acquirenti a consumare il prodotto previa adeguata cottura. Scrive il direttore Roberto La Pira: “È una soluzione interessante, utile per i consumatori che amano i frutti di bosco e che potrebbe evitare il lento ma inevitabile crollo delle vendite. L’idea dovrebbe essere adottata anche dalle altre aziende e dovrebbe essere affiancata dall’iniziativa dei supermercati di esporre un cartello davanti al freezer dove si vendono i frutti di bosco dove si ribadiscono le informazioni sulla cottura”.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)