Sabato 13 e domenica 14 ottobre la Fondazione Bonduelle porta a Crema, presso la manifestazione cultural-enogastronomica “I Mondi di Carta”, il progetto “Giochi di inOrto”. Un’attività educativa ludica pensata per sensibilizzare i bambini sull’importanza del consumo di verdura e frutta – nel quadro di un’alimentazione sana ed equilibrata – attraverso attività mirate alla scoperta del gusto di non sprecare cibo e risorse.

Un progetto ideato e realizzato in Italia nel 2012 dalla Fondazione Bonduelle che – sin dal suo arrivo nel 2005 – ha promosso molte iniziative volte a promuovere un’alimentazione sana e sostenibile sul territorio nazionale. 

Conoscere il modo in cui il cibo arriva sulla tavola”, afferma Laura Bettazzoli, Responsabile della Louis Bonduelle Foundation per l’Italia, “e come questo possa non essere sprecato aiuterà a rendere i bambini dei futuri adulti consapevoli e rispettosi del mondo che li circonda. Da sempre siamo impegnati a sensibilizzare i più piccoli sull’importanza di integrare stabilmente le verdure nell’alimentazione quotidiana e in questo senso continueremo a muoverci”.

Dal 6 al 21 ottobre nella provincia lombarda si terranno, infatti, incontri su cibo, cultura, arti performative, medicina e psicologia. In questa location è stato ideato “Giochi di inOrto” pensato proprio per avvicinare i più piccoli verso giuste pratiche di vita quotidiana e sane abitudini alimentari.

In particolare, nelle date del 13 e 14 ottobre, i bambini tra i 5 e i 12 anni si mettono in gioco seguendo, attraverso diverse prove e domande, il percorso per raggiungere l’obiettivo finale: la creazione di un vero e proprio orto all’interno di un piccolo giardinetto recintato.

Oltre a rispondere alle domande, bisognerà superare delle prove pratiche. I giochi interattivi hanno, infatti, lo scopo di insegnare ai bambini e ai loro genitori diverse attività come la preparazione del terreno, la semina, la cura e il raccolto delle piantine. Insomma, un’occasione per sensibilizzare i bambini a mangiare le verdure e a un consumo consapevole.

 

Scrive per noi

Elena Leoparco
Elena Leoparco
Non sono una nativa digitale ma ho imparato in fretta. Social e tendenze online non smettono mai di stuzzicare la mia curiosità, con un occhio sempre vigile su rischi e pericoli che possono nascondersi nella rete. Una laurea in comunicazione e una in cooperazione internazionale sono la base della mia formazione. Help Consumatori è "casa mia" fin dal praticantato da giornalista, iniziato nel lontano 2012.

Parliamone ;-)