Consumatori e produttori si incontrano il 14 e il 15 giugno a Macerata per costruire insieme un percorso di valorizzazione e conoscenza della qualità e della tipicità alimentare nell’ambito della campagna “Dall’orto al piatto”. L’iniziativa è del Movimento Difesa del Cittadino (MDC) di Macerata, in collaborazione con il Circolo di Legambiente Macerata, il CEA (Parco di Fontescodella di Macerata) e con il patrocinio del Comune di Macerata.
Fare “mercato” in agricoltura non è solo determinare l’incontro della domanda e dell’offerta, ma anche e soprattutto consumo responsabile e consapevole, chilometro zero, educazione alimentare, accesso ai prodotti locali e sviluppo di buone pratiche rispettose dell’ambiente. “Puntiamo a rafforzare e dare maggiore visibilità ed accessibilità al mercato dei prodotti ortofrutticoli del territorio– ha dichiarato l’avvocato Gianfranco Borgani, Responsabile della Sede MDC di Macerata – Pensiamo a una realtà che si ponga come valida alternativa alla spesa al supermercato, dove la comunicazione con chi produce e lavora la terra è inesistente. E’ quindi
indispensabile che la consapevolezza dell’importanza della produzione/consumo locale non sia ristretta a una minoranza ma diventi patrimonio comune”.
L’iniziativa si aprirà venerdì 14 giugno, alle ore 17, con il convegno/dibattito sul tema dell’educazione e della qualità alimentare. All’evento interverranno: Enzo Valentini, Assessore all’Ambiente del Comune di Macerata; Silvia Biasotto, giornalista ed esperta di alimentazione, MDC Nazionale; Avv. Micaela Girardi, Segreteria Nazionale MDC; Roberto Cappelletti, agricoltore e agronomo. Modererà Gianfranco Borgani, Responsabile della Sede MDC di Macerata. Seguirà apericena a base di prodotti tipici dell’orto. L’evento si terrà presso il Mercato delle Erbe, via Armaroli, Macerata.
Sabato 15 giugno sarà la volta dell’incontro diretto tra consumatori e produttori con il Mercatino dei produttori locali, a partire dalle 9.30 presso il Parco di Fontescodella, in via Mugnoz a Macerata. Tra un banco e l’altro si potrà svolgere una passeggiata guidata con gli asinelli alla ricerca di essenze ed erbe spontanee, con l’iniziativa Asino Erborista, in collaborazione con l’Associazione La Carovana. Seguirà la presentazione del progetto Terra Umana a cura del GUS (Gruppo Umana Solidarietà) e la consegna del premio Ortoproduttore Responsabile. La mattinata si concluderà con il buffet a base di prodotti degli orti locali e musica popolare con “Grazie Grazia”, in collaborazione con l’ecobar l’Alligatore.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)