A partire dal 1° giugno 2013, per effetto del Regolamento 1129/2011 sarà in vigore una nuova lista di additivi autorizzati negli alimenti sia di origine vegetale che animale. Con tale lista i consumatori, gli operatori interessati e le autorità sanitarie preposte al controllo ufficiale potranno identificare più facilmente quali additivi siano autorizzati in un determinato prodotto alimentare; ciò in quanto per ogni categoria di alimenti (ad esempio cereali, carne, pesce, vegetali etc.) sono elencati gli additivi consentiti. Inoltre ognuna delle categorie di alimenti, a sua volta, è suddivisa in  sottocategorie per cui i cereali e prodotti a base di cereali, identificati con il numero 6 secondo la categorizzazione del Codex Alimentarius, sono stati ripartiti nelle seguenti sottoclassi/sottocategorie:

  • 6.1 Cereali interi spezzati o in fiocchi
  • 6.2 Farina ed altri prodotti della macinazione e amidi
  • 6.2.1 Farine
  • 6.2.2 Amidi e fecole
  • 6.3 Cereali da colazione
  • 6.4 Paste alimentari
  • 6.4.1 Pasta fresca
  • 6.4.2 Pasta essiccata
  • 6.4.3 Pasta fresca precotta
  • 6.4.4 Gnocchi di patate
  • 6.4.5 Ripieni di paste alimentari farcite (ravioli e prodotti analoghi)
  • 6.5 Noodles
  • 6.6 Pastelle

Il Ministero della Salute ha già invitato le autorità di controllo ad avviare una fase sperimentale per constatare le categorie di alimenti e la specifica lista di additivi consentiti secondo quanto previsto dal regolamento UE n. 1129/2011.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)