E’ on line il nuovo sito di Ecopneus. Disegnato sulla base del responsive design, che consente una visualizzazione ottimale su tutti i dispositivi (dal desktop al mobile), il sito contiene tutte le informazioni più importanti relative all’attività della società consortile, valido strumento per il mondo degli addetti ai lavori ma non solo, con risposte chiare e dirette anche per consumatori e giornalisti o, semplicemente, per chi vuole saperne di più.
Cambia anche l’immagine della società consortile: il visual scelto per il 2013 ha lo scopo di raccontare in un’unica forma visiva il ciclo della filiera e le applicazioni che usano gomma da PFU (campi di calcio, impianti di generazione di energia elettrica, asfalti modificati) descrivendo un sistema integrato ed efficiente. A comunicare ciò, un orologio realizzato con tecnica 3D,che mostra in senso orario il percorso del riciclo in ogni sua fase, fino alle applicazioni finali.
Gli ingranaggi interni evidenziano il meccanismo di precisione che fa funzionare il sistema di gestione dei PFU, mentre la cassa che li racchiude richiama metaforicamente il ruolo di regia e raccordo di Ecopneus ma anche il ruolo della comunicazione esterna che racconta e valorizza tutte le aziende della filiera. L’headline “Il riciclo dei Pneumatici Fuori Uso: un meccanismo di precisione” sintetizza efficacemente i messaggi, dietro ai quali c’è la rispondenza di Ecopneus alla propria mission di gestione dei PFU in tutta Italia ed il beneficio economico, ambientale e sociale derivante da tale lavoro per l’intero Paese.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)