Legambiente Sardegna ha chiesto un incontro a Michael Harte, il nuovo proprietario dell’isola di Budelli per testare la sua disponibilità alla salvaguardia del territorio, tema molto caro all’associazione ambientalista che ha negli anni svolto numerose iniziative di sensibilizzazione per l’istituzione del Parco Nazionale della Maddalena e per la dismissione della base militare di Santo Stefano.
“Abbiamo appreso positivamente dai giornali che lei “non è interessato ad alcun tipo di speculazione immobiliare sull’isola, ma, viceversa, fortemente attratto dalle prospettive anche economiche legate alla conservazione, alla ricerca scientifica e alla valorizzazione del patrimonio ambientale che potrebbero rappresentare un valido modello da esportare in un contesto internazionale”. Tali propositi ci appaiono interessanti e positivi” scrive l’Associazione ricordando che  Budelli ha delle peculiarità ambientali e naturalistiche di livello internazionali.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

1 thought on “Isola di Budelli, Legambiente chiede di incontrare Harte

  1. Ma vedi le cose strane della vita….Pecoraro Scanio (ed è tutto dire….) chiede che lo Stato compri l’isola di Budelli, Venneri responsabile mare di legambiente dice che è inutile perchè sarebbero tre milioni di euro buttati, tanto l’isola è tutelata. Quindi legambiente “stranamente”non si oppone alla vendita. Ora Legambiente chiede un incontro con il proprietario per verificare “prospettive anche economiche legate alla conservazione”.
    Sento puzza di inciucio e di affari…niente niente qualche incontro ci è già stato……….vedremo.

Parliamone ;-)

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: