Anche la Befana ha adeguato i prezzi, portando nelle case dei consumatori non solo calze, regali e cioccolata, ma anche aumenti dal 5% in su. Generando un giro d’affari per il 2006 che Intesaconsumatori stima in circa 850 milioni di euro tra giocattoli e prodotti alimentari (+50 mln rispetto al 2005). Facendo un giro tra negozi e mercati in tutta Italia si scopre che i classici prodotti della Befana fanno registrare i seguenti prezzi:

  • Il costo di una calza vuota va dai 2 ai 12 euro (+ 5% su 2005);
  • Una calza già riempita di caramelle e cioccolata costa dai 5 ai 60 euro (+10% su 2005);
  • Il prezzo della cioccolata varia dai 5 ai 16,5 euro al Kg (+5% su 2005);
  • Un pezzo da 30 grammi di carbone dolce costa 0,50 euro (stabile su 2005)
  • Giocattoli (aumento generalizzato del 10% rispetto al 2005)

A chi proprio non vuole rinunciare alla calza, Intesaconsumatori, consiglia di confezionarsi la calza in proprio, mettendo a frutto capacità manuali e creatività. In vecchie calze a cui possiamo applicare ogni sorta di ornamento in carta, stoffa o altro materiale possiamo mettere dolci fatti da noi o frutta secca, senza per forza andare a spendere soldi in giro.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)