Meno regali natalizie sotto l’albero quest’anno e soprattutto meno costose, nonostante i prezzi stabili o addirittura in flessione. Infatti, fatta eccezione per i giocattoli, gli unici ad essere risparmiati dalla crisi economica e dalla pressante necessità sentita delle famiglie italiane di tagliare le spese, e per le vendite di libri e profumi che tengono, sul resto degli articoli da regalo tira aria di flessione.E’ questo il dato che emerge dalla consueta indaginepre-natalizia realizzata dalla Confesercenti tra i commercianti, secondo la quale è prevedibile un calo generalizzato delle vendite di gioielli, cd musicali, prodotti tecnologici, alimentari e di abbigliamento.

Passando in rassegna i dati relativi alle vendite nei diversi settori merceologici, si nota con sorpresa che l’andamento delle vendite di prodotti tecnologici risulta nettamente inferiore allo scorso anno, nonostante una diminuzione dei prezzi del 10-12%, Inoltre, mentre sembra tramontata la mania del telefonino, prosegue incessante la richiesta di lettori MP3 e fotocamere digitali e si assiste ad una vera e propria impennata delle vendite di televisori al plasma o a cristalli liquidi, grazie ai prezzi finalmente accessibili.

Rispetto agli scorsi anni, i libri tornano ad essere un regalo scelto da molti. Difatti, pur registrando un aumento dei prezzi del 2-4%, le vendite non subiscono flessioni; si rivelano anzi in crescita gli acquisti delle novità, in particolare tra i libri gialli di autori italiani e stranieri e dei diversi libri di cucina. E’ allarme crisi, invece, per le vendite di Cd, per le quali si prevede un calo di ben il 7%.

Gli italiani, comunque, non rinunciano alla tradizione: sulle nostre tavole continueranno ad essere presenti prodotti di qualità, quali formaggi, salumi, torroni artigianali e dolci tradizionali natalizi. Il consumatore, infatti, continua a preferire i prodotti della tradizione italiana da consumarsi insieme ad amici e parenti.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)