E’ partita ieri una campagna di comunicazione anticontraffazione ideata e realizzata dal Ministero dello Sviluppo Economico, con il supporto dell’Istituto per la Promozione Industriale (IPI), agenzia tecnica del Dicastero. Una campagna di comunicazione innovativa, diretta prevalentemente ai giovani consumatori. "Con un linguaggio leggero e divertente – ha dichiarato il Ministro Scajola – abbiamo voluto affrontare un tema importante per sensibilizzare i giovani sui rischi e sui danni legati all’acquisto e all’uso di merci contraffatte. La contraffazione, infatti, rappresenta un reato contro la società civile, un furto per le imprese italiane, un danno per lo Stato, un rischio diretto per la salute e la sicurezza delle persone".

La campagna si articola in diverse iniziative e parte con la diffusione su Internet di sei divertenti video "virali" che declinano un concetto molto usato su internet, quello del fake: giocando sulla verosimiglianza tra l’originale e il falso, i video sveleranno alla fine la delusione a cui può andare incontro il consumatore di un prodotto contraffatto.

Il lancio avverrà inizialmente sulle home page di due siti di grande frequentazione giovanile e studentesca: www.scuolazoo.com e www.downlovers.it, dalle quali potrà essere visualizzato uno dei video, e sarà possibile accedere alla pagina noallacontraffazione.it.

Nel corso del 2009, per raggiungere così un pubblico più vasto ed eterogeneo, il Ministero dello Sviluppo Economico, estenderà la campagna attraverso più convenzionali mezzi di comunicazione più convenzionali.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)