Donna, single fra i 30 ed i 40 anni e residente nel Nord Italia. E’ questo il profilo elaborato dal Codacons sulla tipologia di consumatore che acquisterà di più durante i saldi estivi. L’indagine, condotta su 750 intervistati in diverse parti della penisola, evidenzia che il "cacciatore" di occasioni è prevalentemente di sesso femminile ed acquisterà in media 250 euro di capi di abbigliamento e calzature.

Al secondo posto della classifica dei consumatori alla ricerca di sconti si colloca il cittadino, (uomo o donna) residente nel Centro Italia, che spenderà tra i 200 ed i 180 euro. "Chi meno di tutti – afferma il Codacons – si avvarrà degli sconti di fine stagione sono i consumatori di età superiore ai 60 anni, indipendentemente dall’area geografica di residenza, che non prevedono di spendere oltre i 50 euro, e i genitori con figli al di sotto dei 15 anni, che preferiranno acquistare prodotti di abbigliamento e calzature prevalentemente in favore di questi ultimi".

Tipologia di consumatore a caccia di saldi
Donna, single, tra i 30 e i 40 anni, residente al Nord: spesa 250 euro
Donna, single, tra i 30 e i 40 anni, residente al Centro: spesa 200 euro
Uomo, single, tra i 30 e i 40 anni, residente al Centro: spesa 180 euro
Uomo, single, tra i 30 e i 40 anni, residente al Nord: spesa 160 euro
Uomo, single, tra i 20 e i 30 anni, residente al Sud: spesa 150 euro
Donna, sposata, tra i 40 e i 60 anni, residente al Nord: spesa130 euro
Donna, sposata, tra i 40 e i 60 anni, residente al Centro: spesa 115 euro.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)