Il presidente della Cia Giuseppe Politi, è intervenuto alla IV Conferenza ministeriale di Hong Kong, ribadendo l’esigenza di una graduale riduzione dei sussidi all’export da parte di tutti i paesi. " Occorrono regole chiare e precise anche per i nostri prodotti tipici- ha sottolineato- al fine di contrastare la concorrenza sleale di chi sfrutta la notorietà del prodotto di qualità italiano". Gli agricoltori propongono la creazione di un Registro multilaterale di notifica e registrazione delle indicazioni geografiche "che abbia un reale effetto legale in tutti i paesi che aderiscono all’Organizzazione mondiale del commercio e che permetta di opporsi alla cosiddetta "agropirateria", ovvero, all’uso dei marchi lesivi di quelli già esistenti .

"E’ necessario -ha continuato Politi- promuovere le produzioni tipiche che hanno un forte impatto commerciale, quali le Dop e Igp che rappresentano il made in Italy agroalimentare nel mondo e che potrebbero, se opportunamente valorizzate, fare da traino commerciale ad un "paniere" più ampio di prodotti di ottimo livello qualitativo, ancora non pienamente conosciuti ed apprezzati dai consumatori internazionali".

In ordine alla possibilità di espansione dell’accesso al mercato per le esportazioni agricole di qualità italiane, infine, Politi ha ribadito la necessità di un processo negoziale che porti alla definizione di regole e all’abbattimento degli ostacoli tariffari e non tariffari. "L’abbattimento delle tariffe agricole all’import nel mercato comunitario- ha suggerito il presidente- dovrebbe essere ispirato al principio dell’equità di trattamento tra prodotti. Pertanto, i prodotti mediterranei, quali ad esempio l’ortofrutta, che già oggi sono in gran parte penalizzati dall’applicazione di basse barriere tariffarie e che già entrano in gran parte nel mercato comunitario con tariffe preferenziali dai paesi legati all’Ue da accordi commerciali regionali, dovrebbero essere inclusi nella lista dei "prodotti sensibili" per i quali dovrebbe essere negoziata da parte Ue una riduzione meno penalizzante delle proprie tariffe all’import".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)