Domenica 6 novembre circa 60 aziende agricole e agrituristiche della Regione Veneto aderiranno all’iniziativa "Fattorie didattiche aperte". "Lo scopo è di avvicinare gli abitanti della città alla campagna e ai prodotti di territorio – sottolinea il vicepresidente della Giunta regionale Luca Zaia – spiegando ai più giovani che latte, formaggi, frutta, salumi, pasta e in generale le materie prime di tutti i prodotti agroalimentari non nascono nelle fabbriche ma appunto nelle fattorie e dal lavoro degli agricoltori".

"Fattorie Didattiche" è nata nel 1999, nell’ambito di una campagna di educazione alimentare, ma è stata poi riproposta ogni anno per avvicinare i consumatori ai prodotti tradizionali veneti, e per invitarli a riflettere sull’importanza della tracciabilità degli stessi, dalla produzione alla distribuzione. L’Assessore Zaia ha inoltre fatto riferimento alla "Carta delle Qualità", che contiene impegni sulla sicurezza e gli aspetti igienico – sanitari, sulla dotazione di spazi e ambienti adeguati, sull’accoglienza e sulla didattica, sulla formazione degli addetti, sugli obblighi di comunicazione e informazione".

L’elenco completo delle aziende e degli agriturismi coinvolti nella manifestazione di domenica è consultabile sul sito della Regione Veneto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)