Con il finanziamento della Commisione Europea, sta per partire il progetto "Etichetta facile", un’iniziativa promossa dalle Regioni di Lazio e Marche, insieme alla Provincia di Roma ed all’Arsial, che consentirà di diffondere la cultura del consumatore attento e consapevole anche fra i giovanissimi.

"L’iniziativa si propone di mettere in correlazione la sicurezza alimentare con l’etichettatura dei prodotti – spiega il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo – l’obiettivo è quello di informare il giovane consumatore in modo semplice e immediato affinchè le sue scelte divengano sempre più consapevoli e orientate a una sana e corretta alimentazione. Gli strumenti educativi individuati puntano a un grande obiettivo: educare e divertire".

"Il progetto mira in modo divulgativo ed efficace – ha commentato il commissario straordinario dell’Arsial, Massimo Pallottini – a diffondere i vari simboli d’etichettatura previsti dall’Ue e le garanzie offerte dai sistemi comunitari delle indicazioni geografiche e di metodi di produzione specifici, introducendo ai concetti di tracciabilità e di sicurezza alimentare un elevato numero d’utenti, particolarmente esposti all’assunzione di errati comportamenti alimentari".

Per diffondere il progetto gli studenti delle scuole di Marche e Lazio assisteranno a proiezioni sull’argomento e riceveranno una scheda esplicativa con i principali simboli Ue in materia di sicurezza e qualità alimentare.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)