"Nell’arco di un triennio faremo una pasta di alta qualità, interamente marcata Lazio. Dal grano ai supermercati". Lo dichiara il Commissario straordinario di ARSIAL, Massimo Pallottini, che spiega: "pur rimanendo una delle filiere più rappresentative della regione, quella del grano duro manifesta da tempo una sensibile riduzione delle superfici investite e del reddito derivato. Il progetto, messo a punto dall’Agenzia è imperniato sull’individuazione di processi innovativi di qualificazione e valorizzazione del prodotto primario e terminale della cerealicoltura regionale. Nel primo anno di attività, ARSIAL ha realizzato una selezione qualitativa del grano regionale, individuando le cultìvar e le zone di produzione migliori per l’ottenimento di un grano di alta qualità, alla quale è seguita una prova sperimentale di pastificazione, conclusasi con eccellenti risultati".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)