Sono già quasi tremila (di cui oltre seicento tramite il web) le firme raccolte da Fare Verde in favore della introduzione del vuoto a rendere nei prodotti per i neonati. In tutta Italia i gruppi di Fare Verde stanno continuando la mobilitazione per sostenere una richiesta che trova consensi crescenti. L’elenco (disponibile sul sito) delle associazioni e istituzioni che hanno già aderito al nostro appello si fa sempre più numeroso e qualificato, a riprova che il problema sollevato è reale ed avvertito, anche se spesso sottaciuto.

A conferma della necessità , è dei giorni scorsi la notizia, di un nuovo sequestro di confezioni di prodotti imballati nel Tetra Pak al cui interno è stata rinvenuta la presenza di ITX. Si tratta di due campioni di latte per bambini, appartenenti a lotti sequestrati a Crotone. I campioni che Arpacal (Agenzia regionale per la protezione dell’Ambiente della Calabria) sta analizzando, circa venti, sono stati sequestrati nell’ambito della indagine nazionale.

Fare Verde, nel sottolineare la enorme mole di lavoro a cui vengono sottoposte le strutture pubbliche e la grave assenza di una Autorità nazionale per la sicurezza alimentare che coordini e surroghi le latitanze della EFSA, ribadisce come le uniche strade per garantire nell’immediato la sicurezza dei cittadini siano il ritiro totale dei lotti oggetto di verifica (al momento infatti i ritiri delle confezioni contaminate avvengono soli sui singoli lotti di cui le confezioni esaminate risultano essere contaminate.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)