I militari del Comando Carabinieri Politiche Agricole congiuntamente ai funzionari dell’Agea (Agenzia per le erogazioni in agricoltura) hanno eseguito numerose verifiche contabili – amministrative presso enti e strutture caritative di Genova ed a seguito di questi controlli sono state accertate numerose violazioni agli obblighi sanciti dall’Agea riguardo l’assegnazione di derrate alimentari. Lo rende noto il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali.

"I controlli eseguiti a Genova dai carabinieri sugli aiuti agli indigenti evidenziano ancora una volta l’incisiva attività di contrasto alle frodi nella commercializzazione degli alimenti – dichiara il Ministro delle Politiche agricole e forestali, Gianni Alemanno – e testimoniano l’incessante impegno del Mipaf in questo settore".

L’indagine ha preso spunto da un servizio trasmesso dalla trasmissione televisiva "Striscia la notizia" in cui si segnalava l’illecita commercializzazione in un "China market" della città ligure di pasta "non commerciabile" e destinata alle famiglie indigenti. A seguito dell’operazione sono state escluse dal programma di assegnazione delle derrate alimentari dell’Agea diciotto strutture caritative ed altre tre sono state cautelativamente sospese.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)