Mangiare bene per crescere meglio, ovvero educare i bambini ai sani principi di una corretta alimentazione. Con quest’intento, destinato appunto all’educazione alimentare dei bambini, l’Unicef Italia in collaborazione con il Ministero delle Politiche agricole e forestali, ha dato vita al progetto dal titolo "Mangia bene cresci meglio".

Giovedì, 22 dicembre 2005 mille bambini provenienti da tutte le scuole elementari del Comune di Roma visiteranno i locali del Dicastero, in via XX Settembre, 20, dove, accolti dal Ministro, Gianni Alemanno, attraverso percorsi guidati didattico-gastronomici potranno degustare gli alimenti tipici italiani più importanti e conoscere modalità, vantaggi ed aspetti di una corretta nutrizione.

Il progetto prevede la realizzazione di cinque "isole" rappresentative della tradizione alimentare italiana, ovvero formaggi, prosciutti e salumi, pane e pizza, pasta e riso, dolci e frutta. Le singole aree saranno organizzate mediante "finger food" al fine di consentire un’agevole degustazione da parte dei bambini guidati da esperti dell’agroalimentazione. Lungo il percorso saranno altresì posizionati alcuni pannelli illustrativi i prodotti tipici di tutte le regioni italiane, in particolare quelli Dop ed Igp, un vero e proprio patrimonio agroalimentare per i quali il nostro Paese detiene il maggior numero di certificazioni nell’ambito dell’Unione europea.

Le scolaresche saranno accolte nell’atrio dell’edificio di via XX Settembre, presso l’albero di Natale ed il presepe, da una delegazione del Ministero e dal noto attore Lino Banfi, ambasciatore dell’Unicef, nonché dal direttore generale dell’associazione, Roberto Salvan. Ciascun gruppo di allievi sarà accompagnato lungo il percorso da due guide che vestiranno il costume di Babbo Natale, illustreranno i prodotti ed i concetti di una sana alimentazione.
Al termine della visita ad ogni alunno sarà donato uno zainetto con materiale didattico e promozionale.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)