Lunedì 22 marzo si celebra in tutto il mondo la Giornata Mondiale dell’Acqua, ricorrenza indetta dalle Nazioni Unite dal 1993. Il focus della giornata del 2010 è "acqua pulita per un mondo sano": ma perchè? Ogni anno vengono prodotti globalmente 1.500 chilometri cubi di acque reflue, che potrebbero essere riutilizzati per l’irrigazione dei campi o per la produzione di energia, ma di norma non è così. Nei Paesi in via di sviluppo, infatti, l’80% delle acque reflue viene scaricato senza ulteriori trattamenti, a causa della mancanza di regolamentazione e di risorse. Questa è solo una delle problematiche legate all’acqua, bene primario per l’esistenza dell’uomo ma troppo spesso maltrattato. Proprio per sviluppare coscienza sull’importanza di questo bene, garantirne il libero uso a tutti i cittadini del mondo e rispettarlo attraverso un uso sostenibile per l’ambiente, il 22 marzo, in tutto il mondo, vengono organizzati eventi, convegni e conferenze.

LifeGate, per celebrare questa ricorrenza e contribuire a creare in Italia un dibatto sull’argomento, dedica uno speciale al tema dell’acqua su Lifegate.it, ricco di articoli di approfondimento e importanti spunti di riflessioni.

Lo speciale spiega ai lettori cos’è e quale è il significato di questa ricorrenza, proponendo spunti di riflessione condivisi con autorevoli voci, a partire dall’intervento di Erri De Luca, scrittore, poeta e traduttore, che afferma: "privatizzare l’acqua sarebbe come privatizzare le nuvole".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)