Comunicazione e ambiente tornano protagonisti il 16 e 17 febbraio 2006 al Terminal Passeggeri di Venezia con BICA 2006, la Biennale Internazionale della Comunicazione Ambientale, che giunge alla sua IV edizione. L’evento è ideato da Federambiente, Federazione Italiana Servizi Pubblici Igiene Ambientale, associazione che riunisce oltre 270 imprese ed enti di comparto dell’igiene ambientale e prodotta da Segest Spa, società di comunicazione e relazioni pubbliche con sedi a Ferrara e Bologna.

BICA è un momento di riflessione e di catalizzazione d’attenzione e interesse sulle tematiche ambientali, contribuendo ad accrescere una consapevole cultura ambientale e garantendo un approccio scientifico e competente alle questioni trattate. Filo conduttore della quarta edizione 2006 sarà la comunicazione nelle sue diverse forme: dalla cosiddetta comunicazione negoziale e partecipata, che sempre più si impone come modalità necessaria alla gestione delle decisioni ambientali, a quella delle imprese, che va orientandosi alla divulgazione dei criteri di eticità, responsabilità sociale e sostenibilità verso cui le imprese dimostrano un’attenzione e sensibilità in continua crescita.

Uno speciale momento di riflessione e confronto verrà dedicato poi al Protocollo di Kyoto. Il 16 febbraio 2006 infatti non sarà soltanto il giorno di inaugurazione di BICA: in quella data ricorrerà in tutto il mondo l’anniversario dell’entrata in vigore di questo Protocollo, il primo accordo internazionale per la riduzione dei gas serra, di cui proprio in questi si giorni i delegati di 189 paesi riuniti a Montreal hanno deciso la continuazione dopo il 2012. A questa ricorrenza fondamentale BICA dedicherà l’evento d’apertura: autorevoli esponenti del mondo istituzionale, associativo ed economico contribuiranno a tracciare il quadro della strada percorsa e quella da fare, per riuscire ad onorare, nel 2012, gli obiettivi fissati dal Protocollo. E a guardare oltre, verso il cosiddetto Post-Kyoto. Al di là del convegno iniziale, al quale sono stati invitati a partecipare il Ministero all’Ambiente, importanti rappresentanti di Istituzioni, Enti locali e associazioni ambientaliste, BICA proseguirà nel pomeriggio del 16 febbraio con una serie di iniziative volte a scandagliare le più recenti tendenze nel campo della comunicazione ambientale.

La comunicazione, in campo ambientale, è diventata un elemento imprescindibile di cui nessuno più mette in dubbio l’utilità ed esigenza: una consapevolezza questa di cui hanno preso atto e che hanno contribuito a formare anche le forme artistiche di espressione. Ecco quindi che venerdì pomeriggio BICA dedicherà un convegno all’esplorazione di come teatro, cinema e pubblicità abbiano interpretato, condizionato e dato forma a questa comunicazione. Con questo convegno BICA 2006 saluta i suoi ospiti e dà appuntamento all’edizione 2008 con un piccolo omaggio: la rappresentazione teatrale "Mi rifiuto!", spettacolo con la regia di Licia Navarrini, interamente scritto dai ragazzi di due compagnie teatrali bolognesi, "Il Capannone" e "I Calzini Rigati".

Maggiori informazioni su BICA 2006 sono disponibili sul sito Internet della manifestazione all’indirizzo web www.bicaonline.net.

 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)