Da oggi 7 novembre scatteranno i nuovi provvedimenti relativi al blocco programmato del traffico veicolare privato nel centro abitato di Ancona, in risposta ai ripetuti superamenti dei valori limite previsti dalle direttive CEE in materia di inquinamento ambientale. Nell’ambito delle misure dirette alla prevenzione e alla tutela della salute della popolazione, ed il miglioramento della qualità dell’aria nei centri urbani la giunta comunale ha deciso di adottare una ordinanza a tempo indeterminato istitutiva del divieto di transito nel centro abitato di Ancona dalle 9 alle 17 a tutti mezzi non catalizzati nelle giornate di lunedì , martedì , mercoledì , giovedì, venerdì.

In particolare il divieto di circolazione è rivolto delle tipologie di veicoli che maggiormente contribuiscono all’inquinamento atmosferico, cioè autovetture alimentate a benzina e diesel immatricolate prima del 1993 (autovetture) e prima del 1994 (veicoli destinati al trasporto merci).Inoltre, il provvedimento riguarda i ciclomotori a 2, 3 e 4 ruote non omologati. La disposizione comunale individua anche i confini dell’area all’interno della quale vige il divieto, che hanno come riferimento Pietralacroce, Via Ferrovia, Via Castellano, Tavernelle, Pinocchio, Posatora e la Stazione ferroviaria.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)