"Staranno scherzando: è una barzelletta per inaugurare il mese di settembre". E’ il commento di Francesco Ferrante, direttore generale di Legambiente, sul possibile progetto di conversione a carbone della centrale Enel di Montalto di Castro.

"Non riteniamo nemmeno credibile – prosegue Ferrante – che l’Enel voglia riconvertire a carbone la più grande centrale d’Italia. Già i progetti di riconversione approvati per la centrale di Torre Valdaliga a Civitavecchia, quella di Porto Tolle e quella di Rossano Calabro allontanerebbero pericolosamente il nostro Paese dagli obiettivi di Kyoto. Non è pensabile che la società elettrica voglia seriamente imboccare questa strada che guarda al passato e non al futuro anche per Montalto".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)