La raccolta differenziata come una gara sportiva, con un ambito riconoscimento per i primi classificati. Dal 7 novembre prossimo fino al 7 dicembre, Palermo, prima in Sicilia, ospiterà le Cartoniadi, un’olimpiade della raccolta di carta e cartone che coinvolgerà tutti i cittadini in una competizione all’ultima scatola o foglio di carta. La manifestazione è organizzata da Comieco, il Consorzio nazionale per il Recupero e Riciclo degli Imballaggi a base cellulosica, dall’assessorato all’Ambiente del Comune di Palermo e dall’ Amia, l’Azienda comunale di Igiene ambientale.

Per un mese, tutti gli abitanti delle 8 circoscrizioni in cui è divisa la città si sfideranno nella raccolta di carta e cartone per aumentare i quantitativi da avviare al riciclo.
Al termine della competizione, la circoscrizione che avrà registrato gli incrementi maggiori in termini di riciclo di carta e cartone verrà premiata con un contributo di 50.000 euro (messi a disposizione da Comieco e Amia) che saranno destinati ad iniziative di riqualificazione territoriale proposte dagli stessi cittadini. La sfida, certamente ambiziosa, è tutt’altro che impossibile: basterebbe che, ogni mese, ciascun cittadino palermitano conferisse, ad esempio, 3 scatole di pasta, 2 sacchetti di carta, 1 portauova, 1 quotidiano ed 1 rivista in più al mese per raggiungere la media nazionale che è di 33 kg. per abitante.

"Con la partecipazione a questa iniziativa – sottolinea il sindaco Diego Cammarata – la nostra Amministrazione conferma la sua attenzione alle tematiche ambientali e l’impegno, che è stato costante, sin dall’insediamento, su tutti i fronti legati alla salvaguardia della natura, dal risparmio energetico alla raccolta differenziata dei rifiuti. Sarà un momento importante di educazione ambientale – aggiunge Cammarata -, rivolto non solo ai più giovani, alle scuole, che quest’anno vengono coinvolte in modo particolare, ma anche ai cittadini di tutte le età. Saranno loro, infatti, nell’ambito delle otto circoscrizioni – prosegue il Sindaco – i protagonisti, in quanto avranno non solo la possibilità di partecipare alla competizione ma anche di proporre le iniziative di riqualificazione territoriale che, in caso di vittoria, verranno realizzate con i fondi messi a disposizione da Comieco e Amia.

"Per Palermo – conclude il Sindaco – che sta percorrendo senza soste la strada dello
sviluppo, del potenziamento dei servizi e del miglioramento della qualità della vita dei suoi
cittadini, è un altro passo avanti nel percorso di crescita civile". Per partecipare alla gara è sufficiente che ciascun cittadino getti carta, cartone e cartoncino negli appositi contenitori che saranno, poi, svuotati dall’Amia. Il materiale raccolto sarà pesato all’ingresso dell’impianto di selezione e, quindi, avviato al riciclo. Alla fine, una giuria valuterà i dati comunicati dall’Amia, stilerà la graduatoria e proclamerà il vincitore. L’edizione palermitana delle Cartoniadi presenta una novità: anche bambini e ragazzi saranno coinvolti in questa kermesse.

Otto kit di materiale scolastico del valore di 2.000 euro sono messi in palio da Comieco, Comune ed Amia per la scuola elementare o media, che trionferà in ciascuna circoscrizione mettendo insieme più carta. "Sensibilizzare alla raccolta differenziata vuol dire avere un occhio di riguardo per la natura che ci circonda", afferma l’assessore comunale all’Ambiente, Giovanni Avanti.
"Palermo ha voluto estendere questa iniziativa anche alle scuole, creando un premio speciale per quella che, in ogni circoscrizione, si distinguerà nel raccogliere più cartone perché l’educazione ambientale deve partire proprio dai più piccoli. Non è mai troppo presto – conclude Avanti – per imparare le buone pratiche di rispetto dell’ambiente ed un uso razionale delle risorse".

"Le Cartoniadi rappresentano un’occasione importante per migliorare ancora i risultati della raccolta di carta e cartone a Palermo: i primi sei mesi dell’anno sono soddisfacenti con una crescita di oltre il 20 % rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, ma possiamo fare di più – osserva Carlo Montalbetti, direttore generale di Comieco. Lo sviluppo della raccolta a Palermo – prosegue Carlo Montalbetti – è in linea con il resto della Sicilia dove la crescita della raccolta è ben oltre la media nazionale del 10 %". "Dopo i risultati incoraggianti degli scorsi anni, con 17 kg. di carta e cartone raccolti per abitante – afferma il presidente dell’Amia, Enzo Galioto – ci aspettiamo di chiudere il 2005 con una crescita ulteriore che porti la raccolta di Palermo a tendere verso la media nazionale di 30 kg. per abitante. Il recupero e il riciclo dei rifiuti – continua – assumono un ruolo primario e di fondamentale importanza per la nostra città e per l’intera Sicilia. Ecco perché la nostra azienda – aggiunge Galioto – è sempre stata attenta alle problematiche ambientali. In questi anni, infatti, l’Amia ha sviluppato numerosi progetti per incrementare la raccolta differenziata dei rifiuti con iniziative di informazione e sensibilizzazione rivolte sia agli utenti sia agli alunni delle scuole palermitane".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)