L’Enea, l’Ente per le Nuove tecnologie, l’Energia e l’Ambiente, è il responsabile italiano del progetto progetto europeo "Etichette ecologiche per gli acquisti- come rendere più ecoefficiente l’approvigionamento di beni e servizi con le etichette energetiche" promosso dal programma comunitario Energia Intelligente per l’Europa- Intelligent Energy Europe, per la definizione dei criteri di selezione.

L’iniziativa, partita con il 2006, coinvolge 9 paesi europei: Italia, Austria, Bulgaria, Finlandia, Germania, Lettonia, Polonia, Slovenia ed Ungheria e 12 istituti nei rispettivi paesi. Il progetto si propone di diffondere l’utilizzo delle etichette ecologiche-energetiche per l’acquisto di beni e servizi eco-efficienti da parte della Pubblica Amministrazione, nel settore terziario e presso l’industria, comprese le piccole e medie imprese, coinvolgendo non solo i responsabili degli acquisti, ma anche i grossisti, le associazioni di consumatori, i decisori politici. A tale scopo verrà definita una procedura semplice e standardizzata, applicabile con modalità simili in tutti paesi partecipanti.

Il progetto prevede che ogni paese identifichi quali apparecchi entreranno a far parte degli acquisti verdi e in particolare verranno presi in considerazione: gli elettrodomestic e; i prodotti per ufficio. A queste 2 categorie saranno affiancati alcuni prodotti complementari, ai quali sono applicabili anche schemi di etichettatura di livello nazionale e regionale: prodotti per l’illuminazione, veicoli puliti ed efficienti, per il trasporto pubblico e privato; componenti ed impianti, "energia elettrica verde" prodotta cioè da fonti rinnovabili.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)