Il Gse, gestore della rete di trasmissione nazionale, ha proposto un appello contro l’accoglimento del ricorso avanzato dai cittadini contro lo Stato per lo sviluppo delle energie alternative, pulite e rinnovabili. Il ricorso contro il decreto statale sugli impianti per l’energia solare, accolto dal Tar della Lombardia lo scorso ottobre, aveva dato a 9121 aspiranti possessori di impianto la speranza di vedere finalmente applicate le condizioni incentivanti stabilite dal decreto del luglio 2005, invalidando quindi le modifiche apportate dal successivo provvedimento del febbraio 2006.

L’appello dello Sportello Giuridico Legislativo dell’Ambiente e’ alla mobilitazione: i cittadini che hanno visti approvati i loro progetti di impianto devono unirsi per difendere in tribunale i propri diritti. "Continueremo a rivendicare i nostri diritti in materia – dichiara Andrea Mansoldo, ingegnere elettrotecnico e portavoce dei cittadini ricorrenti – Riteniamo a questo punto importante prendere in considerazione, da parte di tutti coloro che sono interessati al Conto Energia e che dalla sentenza otterranno un indubbio vantaggio, di partecipare numerosi all’eventuale giudizio innanzi al Consiglio di Stato in modo da rafforzare la posizione sostenuta dai ricorrenti e confermata dal TAR Lombardia".

Per informazioni o aderire al ricorso: SGLA – Sportello Giuridico Legislativo dell’Ambiente, Studio Legale CNTTV tel. 055/217989 sportello@studiolegalecnttv.191.it

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)