Il Protocollo di Kyoto compie un anno. Esattamente un anno fa, il 16 gennaio 2005, entrava infatti in vigore il trattato firmato nel dicembre 1997 a conclusione della terza sessione plenaria della Conferenza delle parti (COP3). In particolare, il documento impegna i paesi industrializzati e quelli a economia in transizione a ridurre del 5,2 per cento le principali emissioni antropogeniche di gas serra entro il 2010 e, più precisamente, nel periodo compreso tra il 2008 e il 2012.

L’anno di riferimento per la riduzione delle emissioni dei primi tre gas è il 1990, mentre per i rimanenti tre (che sono gas lesivi dell’ozono stratosferico e che per altri aspetti rientrano in un altro protocollo, il Protocollo di Montreal) è il 1995. La riduzione complessiva del 5,2 per cento non è uguale per tutti i paesi. Per i paesi membri dell’Unione europea nel loro insieme la riduzione dovrà essere pari all’8 per cento, per gli USA al 7 per cento, per il Giappone al 6 per cento.

A un anno dall’entrata in vigore del Protocollo di Kyoto, Legambiente rilancia Cambio di Clima, una campagna volta a informare e sensibilizzare cittadini e istituzioni sul risparmio energetico per combattere la cultura dello spreco, evidenziando gli evidenti nessi tra il problema energetico mondiale e i pericolosi mutamenti climatici. Clicca qui per scaricare la campagna.

Secondo il WWF il trattato introduce "un obiettivo di riduzione molto limitato in termini di emissioni: più che un vantaggio per l’ambiente nell’immediato (in realtà sarebbe necessario un abbattimento di almeno il 60% delle emissioni) rappresenta un primo passo per dimostrare che è possibile lo sviluppo assieme al miglioramento dell’ambiente. Il Protocollo dunque deve essere inteso come un meccanismo per facilitare la transizione da un modello energetico insostenibile ad un modello sostenibile per i paesi industrializzati ed estendibile ai paesi in via di sviluppo.

Clicca qui per scaricare il protocollo di Kyoto.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)