La Regione Lazio realizzerà l’Osservatorio della Biodiversità del Mediterraneo e della ricerca marina sull’Isola di Santo Stefano, a Ventotene, all’interno del carcere borbonico dove fu detenuto l’ex presidente della Repubblica Sandro Pertini. Sono già state avviate le procedure di esproprio sull’area di proprietà privata estesa per circa 40 ettari ed è stata richiesta all’Agenzia del Demanio la concessione del carcere borbonico.

"Il carcere di Santo Stefano è stato oggetto da sempre di particolari attenzioni speculative – ha spiegato l’assessore regionale all’Ambiente e alla Cooperazione tra i popoli, Angelo Bonelli – L’ultima è quella relativa al progetto ‘valorizzazioni carceri dismesse’ del ministro di Grazia e Giustizia per realizzare nel carcere un albergo di lusso. Negli anni passati il carcere era stato messo in vendita attraverso la dismissione dei beni demaniali, oggi il governo è tornato alla carica con il progetto del ministero di Grazia e Giustizia".

"La regione Lazio – ha continuato Bonelli – intende realizzare sull’isola l’Osservatorio della Biodiversità del Mediterraneo e della ricerca marina in collegamento con altre regioni d’Europa da ubicarsi all’interno del carcere borbonico, sempre nell’isola sarà realizzato un orto botanico. L’isola è di grande importanza ambientale e la regione Lazio ha finanziato un primo lotto finalizzato alla realizzazione di un laboratorio di ecologia sperimentale marina".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)