Sarà il Salone internazionale delle eco-tecnologie di PadovaFiere ad ospitare il 15 e 16 marzoprossimi due appuntamenti sui temi dell’energia e dell’inquinamento atmosferico. "Chi paga per l’inquinamento ?" è il titolo del convegno europeo su pedaggio urbano, strategie per la riduzione del traffico privato e lotta all’inquinamento organizzato il 15 marzo alle ore 15.00 da Legambiente e Comune di Padova in collaborazione con Sep – PadovaFiere.

Obiettivo dell’appuntamento è quello di fare il punto sulle esperienze europee di riduzione del traffico urbano e potenziamento del trasporto pubblico al fine di individuare strategie utili al decongestionamento delle città e all’abbattimento dell’inquinamento atmosferico. Al centro del convegno la presentazione di alcuni strumenti come il pedaggio urbano (road pricing) e le tasse di scopo e il confronto con le esperienze concrete attuate a Londra e Bristol.

Sempre presso il Salone internazionale delle eco-tecnologie sarà presentata giovedì 16 marzo alle ore 12.00 presso la sala 7A, la prima ricerca nazionale sullo spreco energetico nell’illuminazione pubblica: "Facciamo piena luce", realizzata da Legambiente in collaborazione con PadovaFiere e Università di Padova. L’indagine, che ha potuto contare sulla collaborazione di oltre 60 comuni capoluogo di provincia, traccia una fotografia dei consumi energetici derivanti dall’illuminazione pubblica, e relativi costi economici, produzione di gas serra e contributo all’inquinamento luminoso globale. Vengono messe in luce situazioni di eccellenza e criticità delle varie amministrazioni, le soluzioni tecniche messe in campo e quelle presenti sul mercato per abbattere gli sprechi energetici e tenere sotto controllo l’inquinamento luminoso.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)