Campagna "Calore pulito" : dopo i controlli, partono le verifiche. L’iniziativa è dell’assessorato alle Politiche ambientali del Comune di Modena che, in applicazione della delibera regionale per i controlli obbligatori sulla manutenzione e le emissioni in atmosfera degli impianti termici civili e residenziali, ha avviato in questi giorni la seconda fase degli interventi. Cinquecento verifiche in tre mesi, con tanto di sopralluogo ed accertamenti a carico dell’utente/proprietario della caldaia in caso di mancata attuazione degli interventi di messa norma sollecitati in sede di primo controllo.

La fase dello scorso anno però prima di tutto come momento di sensibilizzazione circa l’esigenza di svolgere correttamente manutenzioni ed analisi di combustioni sugli impianti presenti in città.In poco più di un anno sono stati oltre 26mila i "Bollini blu" venduti dall’amministrazione modenese a manutentori e singoli cittadini; un "bollino" a cui è affidato il compito di attestare l’avvenuto sopraluogo, ma soprattutto, una volta applicati e validati sul campo, di certificare l’eseguita verifica dello stato di salute dell’impianto termico. I risultati, oltre che ai diretti interessati, sono trasmessi a cura del manutentore, anche agli Uffici comunali dell’assessorato all’ambiente.Nel caso di riscontrate anomalie funzionali o di situazioni di potenziale insicurezza, la certificazione è completata da un esplicito invito all’utente/ proprietario a provvedere alla messa a norma. Ora è la volta della seconda fase, quella delle verifiche: i primi sopralluoghi a campione sono in programma in questi giorni.

Saranno effettuati da tecnici incaricati dal Comune di verificare direttamente sull’impianto la correttezza e la completezza dei dati riportati nel certificato rilasciato in occasione della prima fase, ed in particolare che l’impianto stesso rispetti i parametri previsti dalla legge. Tutti i verificatori sono tecnici appositamente formati per conto dell’Amministrazione comunale dall’Agenzia per l’energia e lo sviluppo sostenibile – AESS di Modena. L’intera campagna, dagli interventi dello scorso anno alle verifiche di questi giorni, è stata realizzata coinvolgendo positivamente le organizzazioni di categoria dei manutentori (CNA-Confartigianato, FAM, LAPAM, API, Spazio Energia – MO).

Particolarmente significativa la soluzione adottata per la parziale copertura dei costi delle verifiche, a carico del Comune con diritto da parte di quest’ultimo ad un rimborso spesa da parte degli utenti/proprietari degli impianti. Nel caso che l’impianto controllato sia in regola con la manutenzione/analisi di combustione e sia validato dal bollino blu, la verifica è gratuita per l’utente/proprietario. In caso di esito non positivo, la verifica dovrà, viceversa, essere pagata secondo quanto previsto da una specifica delibera comunale che contempla diverse fasce tariffarie, da 94 a 145 euro, in base alla potenza dell’impianto. Fatti salvi i casi di evidenti pericoli per la sicurezza, gli uffici comunali comunicheranno all’utente/proprietario e al terzo responsabile dell’impianto la scadenza entro cui provvedere agli interventi ritenuti necessari per rientrare nei parametri di legge.

Un nuovo controllo degli ispettori, regolato dallo stesso iter, è previsto allo scadere del termine. I controlli riguarderanno, a campione, tutti gli impianti termici, a cominciare da quelli con potenza superiore a 35 Kw, usati in prevalenza da condomini e aziende. Controlli, verifiche, possibili sanzioni, ma soprattutto informazione e formazione per una diffusa conoscenza delle tante ragioni che giustificano una buona tenuta degli impianti termici, dalla sicurezza al risparmio, al contributo per il contenimento dell’inquinamento atmosferico cittadino. Anche per questo saranno distribuiti, in occasione delle visite degli ispettori, depliant informativi sugli scopi della campagna ‘Calore Pulito’ e opuscoli divulgativi sulle buone pratiche per il risparmio energetico nelle ristrutturazioni edilizie, che contengono anche suggerimenti sui prodotti e componenti che è possibile utilizzare, compresi quelli bio-compatibili e di bio-edilizia.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)