Parte dalla Lombardia il concorso fotografico "NONSOLOPUNTAPEROTTI" che vuole premiare i peggiori ecomostri lombardi. Un concorso aperto a tutti ma che si rivolge soprattutto ai giovani: le foto dovranno essere, infatti, immagini scattate dal telefono cellulare, gli mms. "Questo non è un concorso fotografico, è qualcosa di più e qualcosa di meno – ci dice Marcello Saponaro, il consigliere regionale dei Verdi che ha ideato e organizzato l’iniziativa -. Non si prefigge di scovare la fotografia da "Airone" o il fotoreporter da "Pulitzer", più semplicemente – continua Saponaro – vuole coltivare la coscienza civile dei cittadini, soprattutto giovani, e aiutarli a formarsi uno sguardo critico al paesaggio, troppe volte devastato, dai tanti ecomostri costruiti anche in Lombardia".

Saponaro ha costituito l’omonima associazione (Nonsolopuntaperotti) per organizzare il concorso e ha coinvolto nella giuria molte personalità lombarde: dall’imprenditore edile e giornalista Luca Beltrami Gadola al fotoreporter di fama internazionale Uliano Lucas, dal musicista e fotografo del blues Fabio Treves alla fotografa Silvia Tenenti, dal giornalista della Nuova Ecologia Marcello Volpato, al conduttore televisivo e parlamentare Roberto Poletti, al video giornalista freelance Matteo Cundari. E poi gli ambientalisti: Guido Pollice, Presidente nazionale di Green Cross Italia e Fabio Fimiani, Presidente lombardo di VAS (Verdi Ambiente e Società). Infine i consiglieri Regionali: oltre a Marcello Saponaro, che presiede la giuria, il capogruppo Verde Carlo Monguzzi, la consigliera di AN Silvia Clementi Ferretto e il consigliere dei DS Pippo Civati.

Alcuni giurati hanno voluto commentare la propria adesione al concorso. "Che bella un’iniziativa che, sfruttando il tormentone della telefonia mobile – ha detto il bluesman milanese Fabio Treves – dedica l’attenzione a temi così importanti , per tutti, come la salvaguardia ambientale! Ho sempre avuto grande fiducia nei giovani, nella loro grande sensibilità e bravura nel cogliere l’attimo o la cosa giusta , sono sicuro che ne vedremo davvero delle belle…Dateci dentro, viva l’ambiente abbasso i mostri…". E anche il telegiornalista Roberto Poletti punta il dito sull’azione diretta dei giovani: ""è un’iniziativa intelligente soprattutto perché ha il grande merito di stimolare la partecipazione dei cittadini che possono così incalzare i politici e gli amministratori, costringendoli a difendere la natura, il paesaggio e le cose belle".

Le immagini, per partecipare al concorso fotografico, devono essere inviate tra il 1° giugno e il 30 settembre 2006 all’email concorso@nonsolopuntaperotti.it e devono avere per soggetto un manufatto progettato e costruito dall’uomo particolarmente brutto o invasivo e non integrato con il paesaggio circostante, specialmente se di particolare pregio naturalistico, storico e culturale.

I premi per i vincitori saranno fotocamere digitali, abbonamenti a riviste ambientali e la soddisfazione di aver contribuito a individuare un’ecomostro lombardo e a salvaguardare tanti altri paesaggi: montani, agricoli o lacustri la cui bellezza deve essere tutelata non solo da norme e leggi ma anche da una rinata cultura estetica e ambientale nella nostra regione.

Sul sito internet dell’associazione/concorso www.nonsolopuntaperotti.it sono consultabili il regolamento, la giuria e le immagini in concorso dal momento della ricezione.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)