Ieri 2 novembre l’Assessore all’ambiente della Regione Toscana, Marino Artusa, insieme a sindaci e assessori di 7 comuni, ha effettuato un sopralluogo di tre strutture per lo smaltimento dei rifiuti solidi urbani nella provincia fiorentina. Gli impianti, in gestione alla Safi spa, hanno soddisfatto i rappresentanti degli Enti locali soprattutto per l’impegno assunto nell’opera di riciclaggio delle materie organiche.

"Ho preso visione – ha dichiarato l’Assessore- del percorso articolato e interessante dello smaltimento dei rifiuti solidi urbani sul territorio della provincia fiorentina.Particolarmente apprezzabile e innovativo è l’impianto di compostaggio di Ponterotto che, grazie alla qualità finale del compost prodotto e ai canali di diffusione e assorbimento che sono stati creati con le aziende agricole limitrofe, e in particolare con i vigneti del Chianti, consente di recuperare quasi completamente i rifiuti organici e di evitarne lo stoccaggio".

L’Assessore regionale ha invitato le amministrazioni territoriali e i gestori degliimpianti ad investire nelle energie rinnovabili, ed in particolare nelle fonti solari fotovoltaiche. "La valorizzazione ambientale – ha detto Artusa – passa anche dall’aumento del ricorso a fonti pulite di energia. E i tetti dei capannoni degli impianti mi sembra che si prestino ottimamente alla collocazione dei pannelli fotovoltaici che trasformano in energia elettrica l’energia solare".


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)