A partire dal primo gennaio 2011 sarà attivato l’inceneritore del Gerbido destinato allo smaltimento dei rifiuti solidi della città di Torino e dei comuni della provincia: la stima prevista di materiale trattato è di 421mila tonnellate annue. L’impianto, che oltre alla ciminiera disporrà di una discarica di servizio per la raccolta dei soli residui e scorie dell’inceneritore, sarà gestito dalla società per azioni Trm (Trattamento rifiuti metropolitani). Saranno inoltre presenti nella struttura gli uffici amministrativi ed un ascensore, collegato alla ciminiera con una cremagliera, che offrirà una vista panoramica della città a 120 metri di altezza.

La presentazione ufficiale del progetto si svolgerà entro la fine di aprile 2006, mentre agli inizi del 2007 sarà indetta la gara ed ai primi del 2008 verrà dato il via all’apertura dei lavori. Il presidente della Commissione ambiente (nel corso della quale Bruno Torresin, amministratore delegato della Trm ha illustrato il progetto) Piergiorgio Crosetto ha espresso grande soddisfazione per l’avanzamento del processo di costruzione dell’inceneritore e soprattutto per i sistemi di sicurezza e per la tecnologia utilizzata.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)