"Nel settore bancario italiano la trasparenza c’è già ed è alta, sia perché a differenza degli altri settori è stabilita e garantita dalla legge, sia per le forti iniziative di autoregolamentazione che le banche stesse hanno avviato, come il progetto Patti Chiari, che dovrebbe essere opportunamente tenuto in considerazione". Camillo Venesio, Vicepresidente dell’Abi e Presidente del comitato ristretto delle piccole banche, replica così a Francesco Bellotti, aggiungendo che "sulla trasparenza e la comparabilità le banche italiane non devono quindi accettare lezioni. Questo Bellotti lo sa bene, anche perché Abi e Confindustria hanno da tempo tavoli di lavoro comuni ed hanno avviato insieme iniziative per migliorare ulteriormente il dialogo tra le imprese bancarie e quelle degli altri settori, specie le Pmi".

Venesio ha ricordato in particolare "il recente protocollo d’intesa tra le due associazioni che sta per entrare nella fase operativa e che prevede una serie di iniziative mirate proprio ad aumentare ulteriormente, oltre la chiarezza, quella comparabilità dei prodotti e dei servizi bancari rivolti alle imprese di cui Bellotti, incomprensibilmente e ingiustificatamente, lamenta la mancanza".

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)