Federconsumatori e Adusbef tornano sul tema agenzie di rating denunciando situazioni di conflitti di interesse e di scorrettezza professionale. In particolare, le Associazioni dei consumatori ricordano che la "cricca del rating, composta da Standard & Poor’s; Fitch e Moody’s" non può operare in Europa non avendo superato l’esame previsto dall’Esma, l’Autorità di vigilanza europea sui mercati e le borse. "E’ una vergogna – si legge in una nota delle Associazioni – che nessun governo europeo, né la solerte Commissione europea, abbia ancora richiamato i vertici dell’Esma".

Le Associazioni confermano che porteranno in Tribunale S&P che ieri ha declassato l’Italia, "per i danni, da accertare, che saranno causati a risparmiatori, azionisti, famiglie, pmi e ai possessori di titoli di Stato italiani". Adusbef e Federconsumatori, nel pubblicare l’elenco delle agenzie autorizzate dall’Esma ad emettere i rating, lanciano un appello ai governi europei e alla politica italiana chiedendo di associarsi alla class action contro Standard & Poor’ s.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)