Altroconsumo chiede che la Banca Popolare Italiana restituisca in modo volontario, immediato ed esplicito a tutti i correntisti – almeno un milione di utenti, a cui sono state prelevate illecitamente, le commissioni che ammonterebbero, secondo segnalazioni giunte dai nostri soci, anche oltre i 30 euro per conto corrente. L’associazione ha scritto oggi al direttore generale della BPI per esigere il rimborso immediato di quanto indebitamente sottratto ai correntisti, senza se e senza ma. Tale richiesta è stata girata anche a diversi parlamentari affinché sia presentata un’interrogazione. Altroconsumo sta inoltre valutando iniziative legali per tutelare oltre che i correntisti anche gli azionisti della Popolare italiana, che sembrerebbero aver subìto anch’essi dei danni. L’associazione indipendente di consumatori ricorda che combattere il caro-banca è possibile, poiché il problema non è dovuto solo agli illeciti: le commissioni sui conti correnti bancari sono alle stelle e riguardano trasversalmente gran parte del mondo del credito. Ma risparmiare si può.

Al numero verde 800.331177, con il patrocinio del ministero delle Attività produttive, l’associazione fornisce consulenza personalizzata e gratuita per la scelta del conto corrente bancario più adeguato al proprio profilo di utente. Dalle inchieste ddei cittadini è emersa una possibilità di risparmio concreto di oltre 100 euro l’anno, scegliendo il conto corrente meno caro. Per informazioni sull’avvio dell’eventuale causa inviare una mail a popolareitaliana@altroconsumo.it.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)