Oltre la metà dei 465 conti correnti di PattiChiari non prevede spese di chiusura. E’ questa la risposta indiretta del consorzio tra banche alla denuncia sui costi di estinzione dei conti giunta la scorsa settimana da Altroconsumo, l’associazione indipendente dei consumatori. L’analisi di PattiChiari, elaborata grazie al servizio ‘conti correnti a confronto’, ha preso in esame le 465 offerte disponibili negli oltre 20 mila sportelli delle 76 banche aderenti all’iniziativa. Dall’indagine dei sette diversi profili di clientela tracciati emergono poi costi di chiusura, salvo ovviamente quella maggioranza di conti correnti che non presenta alcuna spesa di estinzione, che oscillano tra una media di 36 euro e una di 38 euro. I costi di estinzione sono stati calcolati comunque senza considerare le spese di trasferimento titoli.

Per quest’ultimo servizio vengono calcolati costi medi di 35 euro nel caso di un ‘codice titolo domestico’ (indipendentemente dal numero dei titoli di quel tipo), mentre nel caso di titoli esteri i costi di trasferimento salgono in media a 45 euro. Secondo l’indagine di PattiChiari, un cliente che possiede 1.000 azioni di un’azienda italiana, 500 azioni di una società straniera e dei titoli di Stato spende in media altri 140 euro (35 euro per il trasferimento delle azioni italiane, 45 euro per le azioni della società straniera, 35 per i titoli di stato e 25 euro per la chiusura del dossier). Per tornare nel dettaglio ai costi di chiusura conto, spiega PattiChiari, tra i 98 prodotti rivolti ai giovani senza reddito dai 18 ai 30 anni, il 56% non presenta alcuna spesa di estinzione, mentre per la parte restante la spesa media è di 37 euro.

I giovani con reddito della stessa fascia d’età, ai quali sono rivolti altri 137 prodotti, non pagano nulla per la chiusura del conto nella metà dei casi, mentre per la parte restante la spesa media è di 37 euro. Per le famiglie con esigenze di base sono presenti 127 altri prodotti: il 53% di essi non presenta alcuna spesa di estinzione, mentre la spesa media di chiusura per i prodotti rimanenti è di 38 euro. Per le famiglie con esigenze medie sono presenti 138 tipologie di conto corrente, senza spese nel 51% dei casi e con spese medie di estinzione di 36 euro per la parte restante. Per le famiglie con esigenze evolute sono presenti invece 129 prodotti, a costo zero di chiusura nel 58% dei casi e con spese medie di estinzione per i rimanenti prodotti di 37 euro. Tra i 116 prodotti previsti per i pensionati con esigenze medie il 50% non ha spese di chiusura, mentre la parte restante prevede costi medi di estinzione di 38 euro. Nessuna spesa di estinzione, infine, anche nella metà dei 133 prodotti rivolti ai pensionati con esigenze evolute, mentre la spesa media di estinzione per la parte rimanenti è di 37 euro.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)