La Commissione europea ha pubblicato la relazione periodica sui progressi realizzati nel mercato unico dei servizi finanziari. Nel rapporto vengono evidenziati i grandi progressi verso l’integrazione finanziaria europea: non soltanto il 98% delle azioni previste nel piano di azione per i servizi finanziari è stato realizzato entro i termini, ma sono state anche avviate le attività necessarie per dare attuazione a queste misure. Inoltre sono stati compiuti notevoli progressi in materia di corporate governance e diritto societario, lotta contro la criminalità finanziaria, contabilità e audit.

Il commissario per il mercato interno e i servizi Charlie McCreevy ha dichiarato: "Guardando ai risultati ottenuti negli ultimi 18 mesi nel settore dei servizi finanziari, possiamo ragionevolmente attenderci che le iniziative approvate serviranno a ridurre gli ostacoli, ad accrescere la competitività nel settore finanziario, ad incoraggiare i fornitori di servizi finanziari a migliorare i loro prodotti, a rafforzare la protezione degli investitori, e recheranno benefici ai consumatori finali. Se gli Stati membri riusciranno ad assicurare un’attuazione coerente in tutta l’Unione europea, queste iniziative permetteranno di rafforzare complessivamente l’economia dell’Ue, migliorare il comportamento delle imprese e accrescere la fiducia. Come abbiamo indicato nel recente Libro bianco, i mercati europei dei capitali sono in pieno sviluppo e offrono un ambiente favorevole al consolidamento dei progressi realizzati".

Tra i principali risultati menzionati nella relazione figurano l’approvazione della direttiva sui requisiti patrimoniali, l’adozione della direttiva sulla riassicurazione e della quinta direttiva sull’assicurazione degli autoveicoli, l’adozione della direttiva sulle fusioni transfrontaliere, dell’ottava direttiva sulla revisione legale dei conti annuali e della terza direttiva antiriciclaggio, e la decisione di estendere il processo di Lamfalussy al settore bancario, delle assicurazioni e dei fondi di investimento.

Pur trattandosi essenzialmente di una rassegna dei progressi realizzati a partire dal 2004, la relazione fa anche riferimento ad alcuni programmi in corso, come la proposta di direttiva su un nuovo quadro normativo per i pagamenti presentata dalla Commissione e i Libri verdi sui fondi di investimento e sul credito ipotecario pubblicati nel 2005. Saranno questi i settori nei quali si continuerà a lavorare nel corso dei prossimi anni, per far sì che i cittadini europei possano realmente usufruire dei vantaggi derivanti dal mercato unico. La strategia generale della Commissione nel settore dei servizi finanziari per i prossimi cinque anni è delineata nel Libro bianco sulla politica in materia di servizi finanziari 2005-2010, pubblicato il 5 dicembre 2005.

Il Libro bianco contiene un impegno a pubblicare annualmente una relazione dettagliata sui progressi e sugli sviluppi nel settore dei servizi finanziari. La prossima relazione dovrebbe quindi essere pubblicata prima della fine del 2006.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)