La minaccia di sciopero dei benzinai è una risposta sbagliata alla giusta esigenza di contemperare la necessità di contenere i costi del carburante per gli automobilisti con margini di guadagno sufficienti per i gestori.

Da tempo le associazioni dei consumatori chiedono la razionalizzazione della rete distributiva insieme con il riconoscimento ai gestori di poter svolgere altre attività commerciali per assicurare loro un reddito adeguato.

In questa razionalizzazione, la possibilità di aprire impianti di distribuzione presso i centro commerciali è un’ipotesi irrinunciabile che non toglierà nulla ai distributori tradizionali ma rafforzerà la possibilità di scelta degli automobilisti.

Utenti e benzinai devono fare fronte comune rispetto alle compagnie petrolifere pretendendo tempi certi e definiti sia per gli aumenti che per i ribassi dei costi della benzina.

 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)