Il biologico continua a conquistare sempre più spazio nella Grande Distribuzione Organizzata: tra gennaio e aprile 2011 gli acquisti di prodotti bio sono aumentati del 14,6% nei supermercati, dell’11,8% negli ipermercati e del 16,1% nei discount. A dispetto del crollo del 3,6% dei consumi alimentari tradizionali, il segmento bio ha registrato nel primo quadrimestre del 2011 una crescita dell’11,5%.

Un dato che rende ormai definitivo il passaggio del biologico da "moda passeggera" o "di nicchia" a vera e propria "abitudine di spesa". Lo afferma la Cia-Confederazione italiana agricoltori sulla base dei dati Ismea, secondo cui a trainare la spesa "bio" delle famiglie italiane nel primo quadrimestre dell’anno sono ancora una volta pasta e riso (più 32,9%), latte e formaggi (più 20,4%). Le mozzarelle registrano un aumento dell’82,7%; biscotti e dolciumi del 15,4 %, mentre il pane cala del 11,3%.

Ma la vera novità è la crescita record dell’ortofrutta fresca "bio" (più 9,2%) rispetto a quella convenzionale, che nello stesso periodo perde oltre l’8%. "Più in dettaglio – osserva la Cia – tra gennaio e aprile i consumi di carciofi biologici sono cresciuti del 6,1% mentre quelli "normali" hanno creduto il 6,3%; le zucchine "bio" sono aumentate del 18,9% contro il meno 0,7% delle convenzionali; gli asparagi "bio" hanno guadagnato il più 30,3% mentre quelli "normali" sono crollati del 16,8%. Le arance biologiche sono salite del 20,2% contro un calo dell’1% di quelle convenzionali. Rispetto alle aree geografiche gli acquisti di prodotti "bio" continuano a crescere in tutto il paese, ma il consumo principale si registra al Nord: +22,7% di vendite nel Nord-Est; +5,1% nel Nord-Ovest. Sale anche il Centro Italia (+13,7%), mentre resta bassissima la quota al Sud (solo +1,8%).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)