Parlando a Venezia nel corso di una manifestazione organizzata per celebrare i 60 anni della costituzione della Confedilizia di Venezia, il Presidente della Confedilizia nazionale, Corrado Sforza Fogliani, ha dichiarato: "Il decreto legge fiscale in discussione da oggi al Senato causerà un caro affitti in tutta Italia, ma in modo particolare a Venezia. Una norma del provvedimento sottopone di fatto a tassazione gli interi canoni che saranno riscossi per la locazione di case da imprenditori e società, tassando in pratica anche le spese, salvo quelle di rilevanti interventi edilizi sugli immobili, che non si possono evidentemente fare ogni anno. Per Venezia, la norma in questione annulla addirittura la tradizione secolare di una particolare deduzione forfettaria maggiorata rispetto al resto d’Italia per le più gravose spese di conservazione che i proprietari di casa devono affrontare nel capoluogo veneto. E’ una penalizzazione di cui l’intera Italia non ha bisogno, poiché determinerà una tensione sul mercato degli affitti proprio quando paradossalmente si pensava a bonus case e ad aiuti alle famiglie: facendo cioè con una mano il contrario di quel che si fa con l’altra. Ma la penalizzazione è ancora più grave per Venezia e il capoluogo veneto, in particolare, non può subire questo ulteriore affronto. Invitiamo ad una pronta mobilitazione le Istituzioni e tutti coloro che vogliono bene a Venezia e vogliono favorire la fruizione degli enormi valori che custodisce, aprendo l’accesso ai tesori veneziani anche ai meno abbienti (come fa il Comune di Venezia con la tariffa Ici ridotta a sotto l’1% per i contratti agevolati) e non facendo, invece, il contrario e cioè varando misure che faranno ulteriormente crescere gli affitti".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)