L’apposizione sulle facciate delle case di addobbi natalizi e luminarie deve essere espressamente autorizzata dai proprietari. In particolare, per i palazzi di interesse storico-artistico deve essere verificato che l’apposizione in questione non si traduca in un uso degli stessi non compatibile con il loro carattere storico-artistico o tale da recare pregiudizio alla loro conservazione, sanzionato dal Codice dei beni culturali con l’arresto da sei mesi ad un anno e con l’ammenda da 775 a 38.734,50 euro. E’ quanto rileva Confedilizia in un periodo in cui questa pratica comincia a diffondersi nelle nostre città, da parte sia delle amministrazioni comunali sia dei gestori di esercizi commerciali.

L’associazione di categoria sottolinea che il preventivo permesso dei proprietari all’allestimento di addobbi e luminarie si rivela essenziale anche allo scopo di consentire ai proprietari interessati di verificare il rispetto delle regole di sicurezza che – soprattutto in caso di passaggio di cavi elettrici – risultano particolarmente importanti.
Nei casi dubbi – consiglia l’Organizzazione storica dei proprietari di casa – è opportuno rivolgersi alla competente Soprintendenza e vietare comunque l’utilizzo delle facciate.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


 

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)