Via libera dalla Conferenza unificata a quasi 100 milioni di euro per l’emergenza abitativa in 14 aere metropolitane. Lo ha reso noto il sindaco di Rovigo, Paolo Avezzù, presidente della Commissione Affari Istituzionali dell’Anci e rappresentante, oggi, dell’Anci stessa presso la Conferenza unificata.

I fondi saranno così ripartiti: quasi 21 milioni di euro per Milano, oltre 2,66 milioni a Firenze, poco più di 25 milioni di euro a Roma, a Napoli andranno poco più di 11 milioni di euro, quasi 13 milioni a Torino, 139 mila euro circa a Venezia, 6 milioni e mezzo a Genova, quasi 5 milioni a Bologna, 1 milione e 200 mila a Bari, quasi 4 milioni di euro a Palermo, quasi 5 milioni a Catania, poco più di 2 milioni 200 mila a Trieste, 766 mila a Messina e 833 mila a Cagliari.

Il sindaco Avezzù ha spiegato che si tratta di stanziamenti per ridurre il disagio abitativo degli affittuari che appartengono alle categorie disagiate e che sono soggetti a procedure esecutive di sfratto. La Conferenza unificata di oggi ha inoltre sbloccato l’intesa per dare il via alle unioni dei piccoli Comuni: si tratta, in particolare, secondo quanto ha spiegato Daniele Formiconi, dell’Anci, di 270 unioni di Comuni che riguarderanno 1.250 Comuni minori con una popolazione complessiva di 3,8 milioni di abitanti. L’unione mira a mettere in comune una serie di servizi con il risparmio di risorse e il miglioramento dell’erogazione dei servizi stessi.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)