I dati dell’inchiesta pubblicata da Il Sole 24 Ore confermano le denunce avanzate dal Sunia (Sindacato Unitario nazionale inquilini ed assegnatari) in questi anni rispetto all’impennata dei canoni di locazione. A dichiararlo in una nota è il segretario generale del Sunia, Luigi Pallotta, che denuncia: "Ormai occorrono mille euro al mese per affittare un bilocale nella periferia di una qualsiasi delle nostre grandi città. È ineludibile la necessità di una profonda riforma del mercato delle locazioni".

Per questo il sindacato chiede al prossimo governo Prodi una riforma radicale che preveda tre punti fondamentali:
– l’eliminazione del libero mercato, introducendo un vero e proprio contratto nazionale dell’affitto;
– una profonda revisione dell’imposizione fiscale che consenta un abbassamento dei costi della locazione;
– la previsione per l’inquilino di portare in detrazione dal proprio reddito l’affitto, costruendo quel conflitto di interessi in grado di sconfiggere la piaga del mercato nero.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)