”Il decreto Legge approvato dal Consiglio dei Ministri il 28 settembre scorso, in attuazione della L. n. 148 relativa all’emergenza sfratti, serve a ben poco”. Ad affermarlo è Ferdinando Balzamo, Coordinatore Nazionale della Consulta Casa dell’Associazione dei Comuni (ANCI).

Purtroppo, come avevamo facilmente previsto, – continua Balzamo – i ritardi accumulati dal Governo ci hanno condotto alla data di scadenza della proroga degli sfratti senza che si sappia ancora nulla su modi e forme di attuazione degli strumenti di sostegno alle famiglie sfrattate, strumenti del resto da noi già giudicati scarsi ed insoddisfacenti. Su questo infatti il Decreto non dice assolutamente nulla, limitandosi solo a stabilire la data della proroga al 30 settembre ed a prendere atto del numero dei Comuni interessati al provvedimento”.

”Le difficoltà operative sono assolutamente evidenti – aggiunge – e qualcuno, a proroga già scaduta, dovrebbe almeno spiegarci in che modo i Comuni possano porre in essere, in questa situazione, gli adempimenti di competenza per l’erogazione dei contributi previsti dalla norma". ”La nostra preoccupazione è massima, – prosegue ancora Balzamo – non comprendiamo come il Governo possa dimostrare tanta superficialità di fronte ad un problema così drammatico per migliaia di famiglie italiane. Ci auguriamo che il Governo abbia la volontà di porre un sia pur minimo rimedio alla situazione adottando un’indispensabile proroga tecnica degli sfratti e fissando la nuova scadenza almeno al prossimo 31 dicembre”.

”Questi mesi sono assolutamente indispensabili per stabilire finalmente le modalità operative di attuazione delle misure previste dalla Legge e – conclude infine – ad avviare, al fine di conferirvi un minimo di efficacia, quel serio confronto che i Comuni hanno sempre auspicato ma che, fino ad oggi, è completamente mancato”.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

 

Parliamone ;-)