E’ partita negli Stati Uniti la prima "causa collettiva" avviata da numerosi cittadini italiani contro la società americana produttrice del Vioxx, il farmaco anti-infiammatorio che anche in Italia avrebbe prodotto danni alle persone che ne hanno fatto uso. Ne dà notizia il Codacons, che ha presentato la "class action" insieme allo studio legale americano Kenneth B. Moll. "E’ la prima volta – si legge in una nota dell’associazione – che cittadini non americani agiscono direttamente negli Stati Uniti per ottenere milioni di dollari di risarcimento per i danni provocati da una società americana".
L’avvocato Kenneth B. Moll, fa sapere il Codacons, torna oggi a Roma per esaminare i nuovi casi di italiani danneggiati dal medicinale. L’avvocato ha già agito in Illinois contro la Merck – la casa produttrice del farmaco – , richiedendo 300.000 dollari di risarcimento per ogni danneggiato. I cittadini interessati, conclude la nota, potranno trovare il modello per aderire a questa azione legale sul sito del Codacons (www.codacons.it).


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)