Informare i consumatori sui livelli massimi di consumo consigliato di vitamine e garantire che in un prodotto siano presenti i livelli minimi di vitamine e minerali indicate in etichetta. E’ quanto prevedono le linee guida per l’etichettatura degli integratori di vitamine in discussione in questi giorni nella Commissione del Codex Alimentarius, riunita presso la sede della Fao (Food and agriculture organization) a Roma.

Il Codex Alimentarius è un istituto nato nel 1962 ad opera di due organismi dell’ONU (Nazioni Unite), la FAO e l’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità) che si occupa di salvaguardare la salute dei consumatori di tutto il mondo, migliorare la qualità dei prodotti alimentari e le opportunita’ di commercio per l’agricoltura.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy


Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)