Il divieto di riutilizzazione commerciale dei documenti catastali ed ipotecari previsto dalla Legge Finanziaria (art. 1, commi 367e 370, della legge 30 dicembre 2004, n. 311) potrebbe generare effetti distorsivi della concorrenza e di violazione della Direttiva del Parlamento Europeo e del Consiglio n. 2003/98/CE relativa al riutilizzo dell’informazione del settore pubblico. E’ quanto si legge nella segnalazione dell’Autorità Garante per la Concorrenza ed il Mercato al Parlamento e al Governo.

Secondo l’Autorità, la norma della Finanziaria nello stabilire un generale divieto di riutilizzazione commerciale dei documenti, dei dati, e delle informazioni catastali e ipotecari reperibili presso i pubblici registri immobiliari ed il catasto terreni e fabbricati, impedisce l’accesso al mercato della produzione dei servizi di accertamento immobiliari, ipotecari e catastali.

Obiettivo della norma è "il contrasto di fenomeni di elusione fiscale e di tutela della fede pubblica", così come si legge nel testo della Finanziaria. Secondo l’Antitrust, invece, mentre il divieto contraddice l’esigenza di garantire e di tutelare il corretto funzionamento del mercato non appare proporzionato rispetto agli interessi generali che si prefigge. La previsione di un divieto di riutilizzazione dei dati reperibili presso i pubblici registri immobiliari ed il catasto terreni e fabbricati – prosegue l’Autorità – finisce per legittimare il permanere di limitazioni nell’accesso al mercato laddove la riutilizzazione è consentita esclusivamente se regolamentata da specifiche convenzioni stipulate con l’Agenzia del Territorio.

Nella segnalazione viene inoltre richiamata la Direttiva relativa al riutilizzo dell’informazione del settore pubblico, la quale, nel prevedere che gli enti pubblici possano imporre condizioni nel riutilizzo di documenti attraverso licenze – si legge nella segnalazione – precisa che dette condizioni non devono limitare in maniera inutile le possibilità di riutilizzo dei documenti stessi con pregiudizio per la concorrenza.


Vuoi ricevere altri aggiornamenti su questi temi?
Iscriviti alla newsletter!



Dopo aver inviato il modulo, controlla la tua casella per confermare l'iscrizione
Privacy Policy

Parliamone ;-)