Ammonta a 290 milioni di euro la multa comminata dall’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato nei confronti di Eni per abuso di posizione dominante nell’approvvigionamento di gas naturale. In particolare, la società, secondo l’Antitrust, ha ostacolato l’ingresso di operatori indipendenti, a partire dal marzo 2007, sul mercato nazionale dell’approvvigionamento all’ingrosso di gas naturale. La condotta accertata è consistita nell’aver interrotto la procedura di potenziamento del gasdotto TTPC, da tempo avviata, e per la quale erano stati firmati contratti di trasporto ship or pay con alcuni shipper.

L’Autorità ha inoltre imposto che Eni ponga termine ai comportamenti distorsivi della concorrenza, cedendo ad operatori terzi, tramite la propria controllata Trans Tunisian Pipeline Company Ltd., capacità di trasporto addizionale sul gasdotto TTPC per 6,5 miliardi di metri cubi annui di gas entro il 1 ottobre 2008.

In ogni caso l’abuso accertato, per il periodo marzo 2007 (data entro la quale originariamente avrebbe dovuto essere completato il potenziamento del gasdotto TTCP) e aprile 2008, determinerà il mancato ingresso sul mercato rilevante di 6,5 miliardi di metri cubi di gas. Per il restante periodo aprile 2008 – ottobre 2008 l’effetto è quantificato come mancato ingresso di 3,3 miliardi di metri cubi di gas. Nel complesso il comportamento dell’Eni) avrebbe determinato un mancato afflusso in Italia di 9,8 miliardi di metri cubi di gas. Si tratta di un volume di gas notevole – sottolinea l’Autorità – sia se rapportato al fabbisogno annuo di gas (pari ad 80 miliardi di metri cubi di gas nel 2004 ed a circa 86 miliardi di metri cubi nel 2005), sia se rapportato alla quota approvvigionata da Eni (pari a circa 53 miliardi di metri cubi nel 2004).

Immediata la risposta dell’Eni che dichiara di "prendere atto della sanzione amministrativa e di valutare le motivazioni del provvedimento anche ai fini della sua impugnazione". La società ha inoltre sottolineato di aver presentato all’Antitrust, nel corso del procedimento, una serie di misure pro-concorrenziali consistenti nei potenziamenti dei gasdotti TTPC.

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Help consumatori è la prima e unica agenzia quotidiana d'informazione sui diritti dei cittadini-consumatori e sull'associazionismo che li tutela

Parliamone ;-)