"Riteniamo alquanto speranzosa la ripresa che Unioncamere auspica in vista del Natale. Noi ci augureremmo fosse così, ma tale prospettiva potrebbe realizzarsi solo disponendo la detassazione delle tredicesime e l’anticipazione dei saldi". È quanto affermano Federconsumatori e Adusbef che, data l’attuale situazione economica, il calo occupazionale, la situazione generale, prospettano un Natale "freddo" sul versante dei consumi, con un calo che riguarderà anche i giocattoli. Ancora sui dati odierni Unioncamere, commentano: "Unioncamere attesta oggi un calo delle vendite del 3% nel terzo trimestre 2010. Dato ancora sottostimato a nostro giudizio, poiché il nostro O.N.F. (Osservatorio Nazionale Federconsumatori) sta registrando pesantissime cadute nei consumi dei beni durevoli, delle auto, dell’abbigliamento e con preoccupanti arretramenti nel settore agro-alimentare".

Le due associazioni lanciano le prime stime sulla previsione dei consumi natalizi. E non sono buone. Secondo i dati dell’Osservatorio Nazionale Federconsumatori, "le prime anticipazioni rivelano un forte calo in quasi tutti i settori (calo che oscilla tra il -5% dei giocattoli al -15% del settore dell’abbigliamento e delle calzature). Fa eccezione il settore dell’elettronica, con un crescita tra il 2% e il 3% (trainato dalla vendita di televisori e decoder in vista del passaggio al digitale terrestre in molte realtà regionali), nonché quello dell’editoria (che rimane fondamentalmente stabile)".

Scrive per noi

Redazione
Redazione
Marco Fratoddi, giornalista professionista e formatore, insegna Scrittura giornalistica al Dipartimento di Lettere e Filosofia dell’Università di Cassino dove ha centrato il proprio corso sulla semiotica della notizia ambientale e le applicazioni giornalistiche dei nuovi media. È direttore responsabile del periodico culturale "Sapereambiente", ha contribuito a fondare la “Federazione italiana media ambientali” di cui è divenuto segretario generale nel 2014. Collabora con il Movimento difesa del cittadino come caporedattore del progetto "Io scrivo originale" per l'educazione alla legalità nelle scuole della Campania, partecipa come direttore artistico all'organizzazione del Festival della virtù civica di Casale Monferrato (Al). E' stato Direttore editoriale dell’Istituto per l’ambiente e l’educazione Scholé futuro-Weec network di Torino, ha diretto dal 2005 all’ottobre 2016 “La Nuova Ecologia”, il mensile di Legambiente, dove si è occupato a lungo di educazione ambientale e associazionismo di bambini. Fa parte di “Stati generali dell’innovazione” dove segue in particolare le tematiche ambientali e le attività di comunicazione. Fra le sue pubblicazioni: Salto di medium. Dinamiche della comunicazione urbana nella tarda modernità (in “L’arte dello spettatore”, Franco Angeli, 2008), Bolletta zero (Editori riuniti, 2012), A-Ambiente (in Alfabeto Grillo, Mimesis, 2014).

Parliamone ;-)